Limiti di reddito 2019 Invalidi civili

Limite di reddito annuo personale Importo mensile della pensione
Invalidi totali, ciechi civili, sordomuti Invalidi parziali, minori
16.814,34 4.906,72 285,66

Le prestazioni spettanti ad invalidi civili e sordomuti, che compiono 67 anni e per i quali risultano memorizzati negli archivi i dati reddituali necessari all’accertamento del diritto e della misura all’assegno sociale, sono state ricalcolate, attribuendo l’importo dell’assegno sociale a decorrere dal mese successivo al compimento dell’età prevista.

Invalidi civili – limiti di reddito e importi Anno 2019

Limite di reddito annuo personale Importo mensile della pensione
Invalidi totali, ciechi civili, sordomuti Invalidi parziali, minori
16.814,34 4.906,72 285,66

Le prestazioni spettanti ad invalidi civili e sordomuti, che compiono 67 anni e per i quali risultano memorizzati negli archivi i dati reddituali necessari all’accertamento del diritto e della misura all’assegno sociale, sono state ricalcolate, attribuendo l’importo dell’assegno sociale a decorrere dal mese successivo al compimento dell’età prevista.

INPS: prestazioni assistenziali

Prestazioni assistenziali Anno 2019

 

Prestazione Valore mensile Valore annuo
Trattamento minimo pensione 513,01 euro 6.669,13 euro
Assegno sociale 457,99 euro 5.953,87 euro
Importo aggiuntivo 154,94 euro 6.751,40 euro
Integrazione al minimo // Limite di reddito fino a 13.338,26

Valori di riferimento per il diritto di alcune prestazioni

In determinati casi il diritto alle prestazioni pensionistiche o ad altre similari come l’Ape volontario è legato ad un determinato valore agganciato al trattamento minimo o all’assegno sociale

Entrambi i valori indicati sono poi parametro di riferimento per il diritto ad alcune prestazioni.

Ad esempio:

1) i contributivi puri per andare in pensione di vecchiaia, oltre all’età pensionabile e ai 20 anni di anzianità contributiva, devono percepire una pensione minima pari a 1,5 volte l’assegno sociale (per un valore 2019 pari a 686,99 euro/mese);

2) sempre i contributivi puri possono accedere alla pensione anticipata anche con 63 anni più speranza di vita, 20 anni di contributi effettivi e un importo minimo della pensione pari a 2,8 volte l’assegno sociale (per un valore 2019 pari a 1.282,37 euro/mese);

3) per accedere all’APE volontaria, tra gli altri requisiti occorre che la pensione maturata al momento della domanda, al netto della trattenuta sulla pensione futura, non sia al di sotto di importo pari a 1,4 volte il trattamento minimo (per un valore 2019 pari a 718,21 euro/mese).

Prestazioni di invalidità

I limiti di reddito per il diritto alle pensioni in favore dei mutilati, invalidi civili totali, ciechi civili e sordomuti, sono aumentati dello 0,9% e le indennità dello 0,65% rispetto al 2018.

Prestazioni assistenziali INPS

Prestazione Valore mensile Valore annuo
Trattamento minimo pensione 513,01 euro 6.669,13 euro
Assegno sociale 457,99 euro 5.953,87 euro
Importo aggiuntivo 154,94 euro 6.751,40 euro
Integrazione al minimo // Limite di reddito fino a 13.338,26

Valori di riferimento per il diritto di alcune prestazioni

In determinati casi il diritto alle prestazioni pensionistiche o ad altre similari come l’Ape volontario è legato ad un determinato valore agganciato al trattamento minimo o all’assegno sociale

Entrambi i valori indicati sono poi parametro di riferimento per il diritto ad alcune prestazioni.

Ad esempio:

1) i contributivi puri per andare in pensione di vecchiaia, oltre all’età pensionabile e ai 20 anni di anzianità contributiva, devono percepire una pensione minima pari a 1,5 volte l’assegno sociale (per un valore 2019 pari a 686,99 euro/mese);

2) sempre i contributivi puri possono accedere alla pensione anticipata anche con 63 anni più speranza di vita, 20 anni di contributi effettivi e un importo minimo della pensione pari a 2,8 volte l’assegno sociale (per un valore 2019 pari a 1.282,37 euro/mese);

3) per accedere all’APE volontaria, tra gli altri requisiti occorre che la pensione maturata al momento della domanda, al netto della trattenuta sulla pensione futura, non sia al di sotto di importo pari a 1,4 volte il trattamento minimo (per un valore 2019 pari a 718,21 euro/mese).

Prestazioni di invalidità

I limiti di reddito per il diritto alle pensioni in favore dei mutilati, invalidi civili totali, ciechi civili e sordomuti, sono aumentati dello 0,9% e le indennità dello 0,65% rispetto al 2018.

Pensioni: Perequazione delle pensioni Anno 2019

Fasce trattamenti complessivi % indice perequazione da attribuire Aumento del Importo trattamenti complessivi
da a
Fino a 3 volte il trattamento minimo 100 1,100 % 1.522,26 €
Oltre 3 e fino a 5 volte il trattamento minimo 90 0,990 % 1.522,27 € 2.537,10 €
Oltre 5 volte il trattamento minimo 75 0,825 % 2.537,11 € qualsiasi