Affitti riduzione dell’importo

Per l’anno 2021, al proprietario/locatore di immobile ad uso abitativo ubicato in un comune ad alta tensione abitativa che riduce il canone del contratto di affitto in essere al 29/10/2020 è riconosciuto un contributo a fondo perduto fino al 50% della riduzione del canone, entro il limite annuo di 1.200 euro per singolo locatore.

Condizioni e limitazioni:

– l’immobile deve costituire, per l’inquilino, abitazione principale;

– il locatore deve comunicare per via telematica all’Agenzia delle entrate la rinegoziazione del canone e ogni altra informazione utile al fine dell’erogazione del contributo;

– i contributi saranno concessi, raccolti nel “fondo per la sostenibilità del pagamento degli affitti di unità immobiliari residenziali”, nel limite di 50 milioni di euro per il 2021.