Assegno per il nucleo familiare: rapporti tra istituti

L’assegno per il nucleo familiare è dovuto anche in presenza delle assenze dal lavoro:


(1) La corresponsione dell’assegno è subordinata all’esistenza di un rapporto di lavoro subordinato di almeno una settimana (6 giorni lavorativi).

(2) Se la malattia è causa di interruzione del rapporto di lavoro, l’assegno è corrisposto per la durata della malattia stessa fino ad un massimo di tre mesi.

(3) FIS ­ Durante il periodo di percezione sia dell’assegno di solidarietà che dell’assegno ordinario il Fondo non eroga la prestazione accessoria degli assegni al nucleo familiare e del T.F.R., in quanto prestazioni non previste.

Preavviso. L’assegno spetta anche per il periodo di preavviso non lavorato e deve essere corrisposto dal datore di lavoro (utilizzando, istanze presentate dall’1.4.2019 dai lavoratori del settore privato non agricolo, il valore comunicato dall’INPS), in aggiunta all’indennità di mancato preavviso, in un’unica soluzione per la durata massima di tre mesi.