Attività libero-professionale intramuraria “allargata”.

E’ l’attività svolta, previa autorizzazione, presso gli studi professionali, nel rispetto delle norme che regolano l’attività professionale intramuraria.

L’atto di indirizzo e coordinamento concernente l’attività libero-professionale intramuraria del personale della dirigenza sanitaria ha previsto che “Fino alla realizzazione di strutture e spazi idonei alle necessità connesse allo svolgimento delle attività libero-professionali in regime ambulatoriale, i direttori generali prevedono specifiche disposizioni transitorie per autorizzare il personale della dirigenza sanitaria a rapporto esclusivo ad utilizzare, senza oneri aggiuntivi a carico dell’azienda sanitaria, studi professionali per lo svolgimento di tale attività, nel rispetto delle norme che regolano l’attività professionale intramurale”(Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 27 marzo 2000 – articolo 7, comma 3).