Aziende a movente ideale

Sono aziende che svolgono un’attività di produzione avendo come obiettivo prevalente (o almeno rilevante) il soddisfacimento di determinati bisogni sociali o, in altre parole, il concorrere al raggiungimento del bene comune.

Il concetto di “movente ideale” può caratterizzare l’azienda in differenti modi: esso può essere contenuto nella missione produttiva oppure negli scopi prevalenti per cui l’azienda opera; può altresì essere elemento caratterizzante dell’assetto di governante così come di quello organizzativo.

Sulla base di quanto sopra, è possibile individuare quattro categorie di aziende di produzione:

  1. imprese responsabili, operanti in un contesto di mercato, controllate da una proprietà (più o meno diffusa) di norma portatrice di attese di remunerazione del capitale e, al contempo connotata dalla volontà di prestare grande attenzione al soddisfacimento delle attese sociali e ambientali degli stakeholder;
  1. imprese a missione sociale, le quali fin dalla loro origine sono connotate da una missione produttiva in cui la dimensione sociale e/o ambientale è dominante;
  2. imprese sociali autosufficienti, che perseguono l’obiettivo della massimizzazione del valore sociale prodotto, nel rispetto del vincolo dell’autosufficienza economica;
  3. enti nonprofit sussidiati, quali aziende produttrici di beni di pubblica utilità che devono far ricorso all’intervento sistematico di terze economie per conseguire l’equilibrio economico, in particolar modo degli enti pubblici e di donatori.