Aumenti periodici di anzianità

Con il termine aumenti periodici di anzianità si vuole indicare gli aumenti di retribuzione nei confronti di un lavoratore in relazione all’anzianità di servizio.

L’importo erogato a tale titolo concorre alla formazione della base imponibile per il calcolo dei contributi di assistenza e previdenza sociale.

Sempre lo stesso importo, concorre anche alla formazione del reddito di lavoro dipendente.

L’imposta poi, dovrà essere determinata in modo ordinario, applicando le aliquote per scaglioni di reddito in vigore nell’anno di erogazione.

In ultimo, tale importo, concorre alla determinazione della retribuzione utile al calcolo del Tfr.