Libertà Sindacali

L’articolo 39 della Costituzione sancisce tre principi fondamentali:

  • la libertà sindacale;
  • la registrazione, presupposto del riconoscimento della personalità giuridica dei sindacati;
  • l’attribuzione della capacità contrattuale alle rappresentanze unitarie dei sindacati registrati, in proporzione ailoro iscritti.

L’articolo 14 dello Statuto deiLavoratori (Legge 300/1970), afferma che”il diritto di costituire associazioni sindacali, di aderirvi e di svolgere attività sindacale è garantito a tutti i lavoratori all’interno dei luoghi di lavoro”. Tale norma ribadisce un principio che è già apparso evidente allalettura dell’articolo 39 della Costituzione. In vero,l’articolo 14 dello Statuto dei Lavoratori stabilisce che:

  • l’attività sindacale può essere svolta anche all’interno dei luoghi di lavoro;
  • la libertà di fruire del diritto di svolgere attività sindacale è riconosciuta a tutti  i lavoratori.

Da ciò deriva come logica conseguenza che il datore di lavoro non può limitare l’esercizio delle libertà sindacali costituzionalmente garantite all’interno dell’azienda opponendo il proprio diritto di proprietà o altri diritti relativi alla disponibilità dei beni aziendali.
Affrontando l’esame della libertà sindacale, è ormai pacifico che tale libertà debba essere intesa tanto come libertà posiviva, ovvero come libertà di aderire ad un organismo sindacale, quanto come libertà negativa, ovvero come libertà di non aderire ad alcuna organizzazione. Le libertà previste dall’art. 14 sono riconosciute non solo alle organizzazioni vere e proprie ma anche ai comitati spontanei di lavoro, ai gruppi organizzati ad hoc ed a qualsiasi espressione della volontà collettiva volta a tutelare interessi attinenti alla sfera del rapporto di lavoro.

FONTI DI RIFERIMENTO

Costituzione della Repubblica


Art. 39. L’organizzazione sindacale è libera. Ai sindacati non può essere imposto altro obbligo se non la loro registrazione presso uffici locali o centrali, secondo le norme di legge. È condizione per la registrazione che gli statuti dei sindacati sanciscano un ordinamento interno a base democratica. I sindacati registrati hanno personalità giuridica. Possono, rappresentati unitariamente in proporzione dei loro iscritti, stipulare contratti collettivi di lavoro con efficacia obbligatoria per tutti gli appartenenti alle categorie alle quali il contratto si riferisce.


Legge 20 maggio 1970 n. 300


Art. 14  Diritto di associazione e di attività sindacale
Il diritto di costituire associazioni sindacali, di aderirvi e di svolgere attività sindacale, è garantito a tutti i lavoratori all’interno dei luoghi di lavoro.