Registro Infortuni

I datori di lavoro pubblici e privati e i Dirigenti, nell’ambito delle rispettive attribuzioni, sono tenuti ad approntare in tutti si settori di attività pubblici o privati, un registro nel quale annotare cronologicamente gli infortuni sul lavoro (sono escluse le malattie professionali) che comportano un’assenza dal lavoro di almeno un giorno escluso quello dell’evento.
I dati contenuti nel registro infortuni devono essere portati a conoscenza, fra gli altri, anche al rappresentate dei lavoratori alla sicurezza (RLS).

A far data dal 23 dicembre 2015 decade l’obbligo per i datori di lavoro di tenuta del registro infortuni.

Per effetto della disposizione richiamata non solo il datore di lavoro non sarà più tenuto ad istituire il registro ma potrà anche omettere la sua conservazione che, prima della sua decadenza, era prevista per almeno quattro anni dall’ultima registrazione o dalla cessazione dell’attività.