Reformatio in peius

La legge vieta di peggiorare il trattamento economico dei dipendenti, ma occorre precisare che ciò riguarda solo il trattamento tabellare e le voci fisse e continuative. Sono esclusi emolumenti di carattere variabile, provvisori, né viene assicurato il diritto di conseguire miglioramenti proporzionali a quelli ottenuti da altri dipendenti.
Il divieto di peggioramento non si estende ai diritti non patrimoniali e, peraltro, riguarda la globalità del trattamento, ma non le singole voci o le legittime aspettative circa futuri miglioramenti.