Fisioterapista

Il fisioterapista segue il paziente nel percorso di riabilitazione e recupero anche delle cosiddette funzioni corticali superiori, ovvero quelle funzioni complesse come la memoria, il linguaggio, la capacità di ragionamento, la percezione e l’azione.

Utilizza tecniche massoterapiche, ovvero manovre come lo sfioramento, la frizione, l’impastamento, la pressione e la vibrazione che il fisioterapista pratica per migliorare la circolazione del sangue negli organi e favorire la nutrizione e il ricambio dei tessuti.

Propone, inoltre, l’adozione di protesi e ausili, allenando il paziente all’uso.

Con un’adeguata specializzazione nel settore della psicomotricità, il fisioterapista può assistere soggetti in età evolutiva colpiti da deficit neurosensoriali o psichici.

Specializzandosi nel campo della terapia occupazionale, può riabilitare pazienti con parti del corpo minorate, rendendoli autonomi nella vita quotidiana.

Possiede nozioni di base di:

  • fisica
  • statistica
  • chimica
  • biologia
  • genetica
  • anatomia
  • fisiologia
  • patologia

Per svolgere questa professione è richiesta una certa predisposizione alla cura dell’altro.

Oltre a capacità di tipo tecnico e organizzativo, il fisioterapista deve essere in grado di intercettare e soddisfare i bisogni del paziente e stabilire relazioni di fiducia con l’assistito.

È importante, inoltre, che sappia lavorare in gruppo, che abbia spirito di collaborazione, manualità e accuratezza e sensibilità, tutte doti che può esprimere nella pratica terapeutica.

Il fisioterapista lavora nei servizi di fisioterapia e riabilitazione nell’ambito del Sistema Sanitario Regionale (S.S.R.), nelle strutture private accreditate e convenzionate con il S.S.R., in Residenze Sanitarie Assistenziali, a domicilio del paziente, in stabilimenti termali, in ambulatori medici e/o ambulatori polispecialistici, in studi professionali individuali o associati, presso associazioni e società sportive, cooperative di servizi, organizzazioni non governative (ONG), servizi di prevenzione pubblici o privati. Svolge la professione in qualità di dipendente o come libero-professionista.