Richiesta al termine del periodo di «naspi»

Domanda

Richiesta al termine del periodo di «naspi»

Compirò 65 anni a fine dicembre 2017 e sono stato licenziato, per soppressione del posto di lavoro, a dicembre del 2015.

Attualmente godo della Naspi (nuova assicurazione sociale per l’impiego), che è partita l’8 gennaio 2016 e quindi dovrebbe terminare a dicembre 2017.

Ho tutti i requisiti per l’accesso all’Ape sociale, avendo 38 anni di contribuzione ed essendo disoccupato e iscritto al centro di lavoro di appartenenza (sempre dall’8 gennaio 2016).

Dati i problemi di certificazione degli accessi, con i relativi rifiuti da parte dell’Inps, onde evitare una bocciatura e la conseguente perdita di tempo, da quale giorno o mese potrò fare la domanda?

Al sindacato mi hanno detto che potrò inviare la domanda a partire dall’8 gennaio 2018. È plausibile?

Oppure dovrò attendere il termine dei tre mesi senza sussidio?

Risposta

Sulla base dei dati forniti, la Naspi (nuova assicurazione sociale per l’impiego) dovrebbe terminare nei primi giorni del mese di gennaio 2018, atteso che il periodo indennizzabile è pari alla metà del periodo lavorativo degli ultimi quattro anni (e quindi, il periodo di Naspi dovrebbe essere pari a due anni decorrenti dall’8 gennaio 2016).

La domanda potrà essere presentata dopo che il lavoratore avrà ultimato il godimento della disoccupazione (prima sarebbe rigettata per mancanza dei requisiti).

Per presentare l’istanza, non è richiesto anche il trimestre di inoccupazione successivo alla conclusione del periodo di percezione della prestazione di disoccupazione, considerato che questo potrà essere valutato in via prospettica rispetto alla data di invio.