Gestioni previdenziali

L’ordinamento previdenziale prevede che i lavoratori – sia pubblici sia privati – siano iscritti obbligatoriamente ad una forma assicurativa previdenziale.  Nel nostro paese esistono 5 forme assicurative di previdenza, con differenze fra le prestazioni che offrono e i sistemi di calcolo della pensione.

Le due  principali forme di assicurazione obbligatoria sono:

  • AGO-INPS, cui sono iscritti i lavoratori dei settori privati
  • Ex INPDAP i cui iscritti sono “esclusi” dall’INPS e che riguarda i lavoratori lavatori pubblici

Nell’AGO-INPS sono presenti alcune gestioni previdenziale:

  • Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (FPDL) al quale sono iscritti la generalità dei lavoratori dipendenti esclusi quelli iscritti obbligatoriamente a forme esclusive (INPDAP) e sostitutive (ad esempio i lavoratori addetti ai pubblici servizi di telefonia). In questo ambito vi sono categorie di lavoratori con particolari normative previdenziali, tra queste citiamo:
  1. I soci di enti cooperativi
  2. Gli apprendisti
  3. I lavoratori domestici
  • Gestione separata per i lavoratori indipendenti e parasubordinati come, ad esempio, le Collaborazioni Coordinate e Continuative)

L’Ex INPDAP è una forma esclusiva dell’AGO e nella quale sono previste alcune gestioni:

  • Dipendenti dello Stato e delle aziende autonome delle Stato (ex CTPS)
  • Dipendenti degli Enti Locali e della Sanità Pubblica (ex CPDEL)
  • Cassa pensioni sanitari (ex CPS)
  • Cassa pensioni insegnanti asili noto e scuole parificate (ex CPI)
  • Cassa pensioni ufficiali giudiziari (ex CPUG)