Obbedienza (nel rapporto di lavoro)

Obbligo del lavoratore subordinato di osservare le disposizioni per l’esecuzione e la disciplina del lavoro che l’imprenditore o i suoi collaboratori impartiscono per conformare la prestazione lavorativa alle esigenze dell’impresa.

L’obbedienza costituisce una soggezione giuridica in senso proprio, in quanto il lavoratore soggiace all’esercizio del potere altrui e alle modificazioni che questo produce nella sua sfera giuridica .

Le disposizioni impartite possono riguardare sia l’esecuzione del lavoro, e cioè tutti gli aspetti relativi di organizzazione del lavoro e la disciplina del lavoro, sia la regolamentazione della convivenza della comunità lavorativa (es.: modalità di accesso o uscita, accesso alla mensa o agli uffici etc.).