Volontariato. Diritti.

I lavoratori che facciano parte di organizzazioni iscritte nei registri di volontariato, per potere espletare l’attività, hanno diritto di fruire di forme di flessibilità di orario di lavoro o delle turnazioni previste dai contratti nazionali di lavoro.

I volontari impegnati nella protezione civile, hanno diritto di usufruire di  20 giorni permesso retribuito per porre in essere gli interventi di protezione civile e per le esercitazioni. Inoltre, ha diritto l servizio civile tutela i volontari con 15 giorni di malattia. Sarà poi cura del Volontario far pervenire al proprio ente la relativa certificazione sanitaria esclusivamente sui moduli di prescrizione sanitaria rilasciata dai medici di base o dalle strutture della azienda sanitaria locale.

Limiti temporali
Per l’attività di volontariato sono previsti dei limiti temporali per tipologia di intervento:

  • 90 giorni nell’anno di cui 30 continuativi in occasione di: catastrofi, calamità naturali o altri eventi che, per intensità ed estensione, debbono essere fronteggiati con mezzi e poteri straordinari
  • 180 giorni nell’anno di cui 60 continuativi, in occasione di eventi per i quali è stato dichiarato lo stato emergenza nazionale
  • 90/180 giorni nell’anno di cui 30/60 continuativi occasione di: catastrofi, calamità naturali o altri eventi che, per intensità ed estensione, debbono essere fronteggiati con mezzi e poteri straordinari impiegati dal Prefetto
  • 30 giorni nell’anno di cui 10 continuativi, in occasione di attività di pianificazione o di simulazione di emergenza e di formazione teorica e pratica.